Ecco chi sono gli innovatori che hanno vinto il concorso europeo per l’innovazione sociale 2018.

novembre 9th, 2018
Ecco chi sono gli innovatori che hanno vinto il concorso europeo per l’innovazione sociale 2018.
Attualità
0

L’edizione 2018 del concorso, intitolata RE:THINK LOCAL, premia i progetti locali che abbiano preso spunto dalle sfide poste dall’evoluzione dell’economia trasformandole in opportunità per le generazioni più giovani. I progetti vincenti sono una piattaforma digitale di viaggi per non udenti (Ulisse), un programma d’incubazione per giovani che intendano avviare un’attività economica (HeritageLab) e un servizio di orientamento della carriera per giovani provenienti da aree urbane e rurali di piccole dimensioni (Career Bus). Ciascun vincitore riceverà un premio di 50.000 EUR per sviluppare ulteriormente e attuare le proprie idee, oltre a un trofeo progettato e realizzato dall’artista parigino William Amor con materiali riciclati.

Ulisse (Italia) vede per la prima volta una piattaforma digitale creare, commercializzare e promuovere esperienze di viaggio locali e pacchetti vacanze completi progettati da non udenti per non udenti. La piattaforma punta a promuovere l’occupazione dei giovani non udenti attraverso esperienze turistiche e di viaggio ed a promuovere l’apprendimento della lingua internazionale dei segni.

HeritageLab (Slovenia) è un progetto volto a diffondere metodi di incubazione per l’innovazione presso i giovani nei piccoli centri urbani. Mettendo in contatto enti locali attivi nella tutela del patrimonio locale e giovani innovatori provenienti da contesti diversi, il progetto offre un programma di incubazione strutturato, basato sul tutoraggio di impresa e sul tutoraggio specializzato, su sperimentazioni e formazioni mirate alla fondazione di nuove imprese nonché su opportunità occupazionali e sull’innovazione nel settore del patrimonio culturale. Il principio alla base di tutte le attività è migliorare l’accessibilità, le soluzioni digitali, la sostenibilità e la creatività.

Career Bus (Romania) mira a garantire un orientamento professionale a giovani che vivono in piccole aree urbane e rurali e devono fronteggiare la disoccupazione e il calo della popolazione. Per affrontare tali problemi, l’equipe rumena che gestisce il progetto prevede di attrezzare un autobus con uno spazio interattivo, che unisce tecnologie innovative al contatto diretto tra persone. L’equipe si recherà verso le comunità più remote per rafforzare le opportunità lavorative dei giovani, fornendo loro le competenze professionali necessarie per una maggiore occupabilità.

Ogni anno la giuria procede anche a un riesame dell’edizione dell’anno precedente, premiando i semifinalisti il cui progetto ha sortito il maggiore impatto durante gli ultimi 12 mesi. Il premio “Impatto” 2018, dotato di 50.000 EUR, è stato assegnato al progetto Mouse4All (Spagna), grazie al quale persone con gravi disabilità fisiche possono accedere a un tablet o a uno smartphone Android senza toccare lo schermo. In un mondo sempre più imperniato sulla mobilità digitale, milioni di persone restano escluse dalla rivoluzione tecnologica; infatti le persone con disabilità motorie non possono utilizzare – o hanno difficoltà ad utilizzare – uno schermo tattile, ovvero l’interfaccia fisico che caratterizza la maggior parte dei dispositivi mobili. Mouse4all consente alle persone con gravi disabilità fisiche l’accesso ai tablet e agli smartphone Android, con l’ausilio di dispositivi di inserimento alternativi: interruttori, mouse adattati, track ball e joystick. Il progetto rafforza l’indipendenza e l’autonomia degli utenti disabili, rendendo accessibili tutti i dispositivi Android e le applicazioni su essi installate.

Per la prima volta dall’istituzione del concorso europeo per l’innovazione sociale, durante la parte iniziale della cerimonia di premiazione si è svolta una “fiera dei finanziatori”, che ha offerto a tutti i finalisti e semifinalisti la possibilità di incontrarsi e “fare rete” con gli investitori. L’obiettivo era quello di fornire ai partecipanti una panoramica delle possibilità di finanziamento e di offrire loro l’opportunità di fare rete direttamente con diversi tipi di investitori e imprenditori sociali che abbiano già messo a disposizione investimenti di vario genere.

Al termine della “fiera dei finanziatori”, tutti i finalisti sono stati invitati a illustrare il proprio progetto al pubblico e a presentare le proprie idee presso gli stand allestiti nel pomeriggio.

Elżbieta Bieńkowska, Commissaria per il Mercato interno, l’industria, l’imprenditoria e le PMI, ha dichiarato: “Mi congratulo con i vincitori di quest’anno. Hanno saputo creare opportunità laddove i più vedevano solo problemi. La Commissione europea intende responsabilizzare i giovani in modo che possano forgiare un futuro migliore per se stessi, per le loro comunità e per l’Europa intera. I progetti vincenti sono in grado di centrare tale obiettivo in maniera sostenibile, a tutto vantaggio dell’economia e della società in generale. 

Informazioni generali sull’edizione 2018

Il concorso europeo per l’innovazione sociale 2018 ha ricevuto 729 contributi, 30 dei quali sono stati selezionati come semifinalisti. I progetti ammessi alla fase semifinale riguardato un’ampia gamma di settori e attività: si va infatti da alcune idee su come reinventare il turismo o la vita cittadina a iniziative innovative per affrontare sfide nel settore ambientale o dell’istruzione. Dopo una serie di attività di tutoraggio nel campo dello sviluppo d’impresa e un’accademia dell’innovazione sociale organizzata a Cluj-Napoca, in Romania, nel luglio di quest’anno, sono stati selezionati i dieci finalisti e i tre vincitori annunciati oggi. Tutti i semifinalisti del 2018 potranno concorrere per il premio “Impatto” dell’anno prossimo, la cui dotazione ammonta a 50.000 EUR. Il premio viene assegnato al progetto dell’edizione precedente che ha sortito il più significativo impatto sociale durante l’anno trascorso.

La giuria di esperti

La giuria internazionale era composta da: Mikkel Andersen del Danish Social Innovation Club (Danimarca), Sabine Biesheuvel di BlueCity (Paesi Bassi), Tuija Hirvikoski dell’Università di scienze applicate di Laurea (Finlandia), Mirna Karzen del Social Innovation Lab (Croazia), Norbert Kunz di Social Impact (Germania), Vincenzo Linarello di Goel (Italia), Carina Lopes di d-LAB (Spagna), Klaus Schuch del Centre for Social Innovation (Austria), Stavros Tsompanidis di Phee (Grecia), Taoufik Vallipuram di OuiShare (Francia) e Magdalena Zawodny-Barabanow dell’Urbact Network BoostInno (Polonia). I loro profili sono disponibili al seguente indirizzo: https://eusic.challenges.org/judging-panel/. 

Il trofeo 2018

Quest’anno, i trofei assegnati ai vincitori del concorso europeo per l’innovazione sociale sono stati progettati e realizzati dall’artista parigino William Amor.

William Amor che ha dato vita alle “Créations Messagères” per condividere una storia preziosa – una storia imperniata sulla  coscienza sociale. Amor crea bellezza ed arte utilizzando rifiuti e scarti. Il suo stile artistico è caratterizzato dalla trasformazione di materiali plastici inquinanti in splendide composizioni floreali. Queste delicate e realistiche sculture botaniche realizzate ad hoc comunicano messaggi fondamentali ispirati alla moda, al design, e all’arte installativa, dando vita a una scenografia colma di poesia. Il progetto di quest’anno rispecchia perfettamente lo spirito dell’edizione 2018 del concorso, che intende aiutare i giovani a partecipare pienamente all’evoluzione dell’economia, alla crescita e alla sostenibilità, rimanendo sempre radicati nelle comunità locali grazie ai progetti presentati.

Ulteriori informazioni sul programma EUSIC

Il concorso europeo per l’innovazione sociale è un’iniziativa della Commissione europea che assegna tre premi annuali, dotati ciascuno di 50.000 EUR, alle idee più innovative lanciate per affrontare problematiche sociali negli Stati membri dell’UE e nei paesi associati a Orizzonte 2020. Quest’anno, all’insegna del motto RE:THINK LOCAL, il concorso puntava a individuare nuove idee che consentano ai giovani di cogliere e creare opportunità nella propria zona di residenza. Il concorso si svolge annualmente, ogni volta con un tema diverso. Viene organizzato in memoria dell’innovatore portoghese Diogo Vasconcelos. Possono parteciparvi singoli cittadini, organizzazioni e imprese di tutti gli Stati membri dell’UE e dei paesi associati a Orizzonte 2020. Il concorso promuove l’innovazione e offre ai cittadini una grande opportunità di sviluppare idee-prototipo nonché di elaborare e lanciare progetti.

Il concorso è organizzato dalla Commissione europea, coadiuvata da Nesta, Kennisland, European Network of Living Labs, Ashoka, e Scholz & Friends.

Per informazioni sulle edizioni precedenti e i relativi progetti vincenti consultare il sito http://eusic.challenges.org

Per domande relative al concorso scrivere all’indirizzo di posta elettronica [email protected]

Per seguire il concorso su Twitter: @EUSocialInnov #diogochallenge

Per abbonarsi alla newsletter del concorso: http://eusic.challenges.org/newsletter/

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

UA-37172975-1