Scherma, inarrestabile Bebe Vio: «Patente e Università. E sogno il Coni»

dicembre 19th, 2017
Scherma, inarrestabile Bebe Vio: «Patente e Università. E sogno il Coni»
notizie in breve
0

“Non penso di essermi montata la testa. Ora mi fermo, ho preso casa a Roma e inizio l’Università. E poi devo prendere la patente”. Dopo aver vinto il titolo mondiale nel fioretto sono questi gli obiettivi immediati della campionessa paralimpica di scherma Bebe Vio. “Stiamo lavorando come squadra tutti insieme – ha aggiunto alla cerimonia di consegna dei Collari d’Oro al Foro Italico -. Con tutti gli ultimi ritiri fatti i risultati sono arrivati e sono stati pazzeschi, non era mai successo così tanti titoli mondiali a squadre”. Il sogno resta quello di diventare presidentessa del Coni: “Diciamo che sogno di essere un misto tra Pancalli e Malagò, capelli bianchi e carrozzina”, ha dichiarato a margine della premiazione ridendo.

Leggi anche:

A Napoli cittadinanza attiva Una Napoli alla portata di tutti quella messa in campo dal Sindaco Luigi de Magistris che, come promesso al momento della sua elezione, dedicherà un g...
Prove di dialogo per l’università La Riforma degli atenei arriverà più in là e si tratterà di un provvedimento che – almeno nelle intenzioni – sarà il risultato condiviso di confronto ...
Quote rosa negli statuti dell’Università L’Assemblea della CRUI ha espresso unanime il forte auspicio che nei lavori delle Commissioni per la predisposizione degli Statuti universitari non so...
Univaq, 100 lezioni d’eccellenza Favorire la rinascita dell'Aquila a partire dalla Pubblica Amministrazione, sviluppare progetti di informatizzazione dei nuovi uffici pubblici, promuo...

Lascia un commento