Lavoro e università, l’orientamento arriva direttamente nelle scuola italiane

dicembre 7th, 2017
Lavoro e università, l’orientamento arriva direttamente nelle scuola italiane
Orientamento
0

Orientarsi alla fine del proprio percorso scolastico è sempre più difficile con il moltiplicarsi delle offerte di studio e lavoro ai tempi dell’industria 4.0. Ma ci sono delle realtà che colmano il gap tra scuole e mondo del lavoro, una di questa è l’Educational Tour della fondazione Italia Orienta. Arrivato alla quinta edizione, la giornata di orientamento itinerante dedicata agli studenti ha toccato quest’anno 28 città dello stivale. Da Trento a Milano, passando per Roma, Genova, Alessandria, Caserta, Siena, Rimini, Perugia, Salerno e molte altre località; l’orientamento itinerante ha coinvolto oltre 30mila studenti coinvolti provenienti da più di 120 scuole del territorio, più di 50 espositori tra atenei ed enti di formazione presenti nelle tappe del tour. 

L’iniziativa si ispira al programma europeo Horizon 2020 con particolare riferimento alle attività svolte in favore dei giovani (educazione, formazione, innovazione, lavoro). L’obiettivo è quello di aiutare i ragazzi delle quarte e quinte classi a costruire il loro progetto di vita formativo – professionale. Aiutando gli studenti a gestire i momenti di transizione, nel caso specifico, nel passaggio tra la scuola superiore di II° grado e il post diploma. La caratteristica dell’Educational Tour è di svolgersi all’interno di un plesso scolastico scelto in ogni città accogliendo presso l’istituto selezionato gli studenti provenienti da altre scuole. 

Tra i workshop proposti meritano particolare attenzione la focalizzazione nella scelta dell’eventuale percorso universitario. I tutor introducono lo studente attraverso parole chiave: classe di laurea, ciclo unico, credito, test d’accesso, test valutativo orientativo, piano di studio. In relazione, poi,  alle richieste vengono mostrati i singoli corsi, le materie di studio e gli sbocchi lavorativi in una prospettiva di costruzione del proprio profilo professionale. Altro importante tema per i ragazzi è quello dell‘Alternanza Scuola-Lavoro. Il laboratorio si svolge in due fasi: un primo momento dedicato alla descrizione di come si costruisce un curriculum efficace, pensato e strutturato come un vero e proprio biglietto da visita, un primo strumento di dialogo con la piattaforma occupazionale. In un secondo step, invece, vengono presentate in chiave analitica le fasi colloquio di selezione, prestando particolare attenzione alle  corrette modalità di presentazione. 

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”20″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_slideshow” gallery_width=”600″ gallery_height=”400″ cycle_effect=”scrollDown” cycle_interval=”10″ show_thumbnail_link=”1″ thumbnail_link_text=”[Mostra miniature]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

 

Leggi anche:

Poletti a Napoli per incoraggiare i giovani di Ori... Apre domani, martedì 8 novembre, alla Mostra d’Oltremare di Napoli la XVII edizione di OrientaSud, la tradizionale manifestazione che informa e guida ...
Due convenzioni tra Roma Tre e Laziodisu Incentivare e sostenere la mobilità internazionale e l'orientamento formativo. Questi gli obiettivi di due convenzioni firmate da Laziodisu, rappresen...
Palermo, master per tutti i gusti Si rivolgono a laureati in possesso di laurea specialistica, magistrale o di vecchio ordinamento con residenza in Sicilia da almeno sei mesi. Sono i n...
La forza dell’esempio Studenti e neodiplomati delle scuole superiori sono invitati oggi a partecipare ad un’iniziativa di orientamento assolutamente originale presso la sed...

Lascia un commento