Giulia Comensoli

Erasmus Stories

Laureata in Lingue Orientali e studentessa di Cooperazione internazionale
Appassionata di trekking e serie tv

TICK and TRIPS – Uno Yorkshire tutto da scoprire

novembre 14th, 2017
TICK and TRIPS – Uno Yorkshire tutto da scoprire
ErasmusStories
0

Cosa si fa quando non si è in università? Si viaggia ovviamente! A parte quando dobbiamo fare la spesa, le pulizie, preparare la colazione il pranzo e la cena, preparare gli assessments, dormire e ricordarci che abbiamo una vita sociale.

Dicevo, viaggiare. Nonostante Hull non sia paragonabile a Londra o a Oxford, ci sono diversi aspetti che la rendono interessante. Prima di tutto è la UK City of Culture 2017, questo implica una lista infinita di eventi e c’è l’imbarazzo della scelta fra musica dal vivo, performance, spettacoli, mostre, chi più ne ha più ne metta. Ci sono inoltre tanti locali e angoli molto british come Humber Street, nella quale si può trovare il fish and chips migliore, oppure si possono fare due passi nella città vecchia che conserva vari edifici di interesse storico ed artistico. Potrebbe sembrare una città noiosa ma non è così, basta sapere dove andare e (perché no) provare a guardare ciò che ci circonda con occhi diversi.

Hull inoltre vanta uno degli acquari più grandi e famosi del Regno Unito, ospitando centinaia di creature marine fra cui alcune specie di squali e diversi pinguini (molto suggestivo è l’ascensore immerso nell’acqua in cui si possono ammirare queste creature). L’acquario mostra lo sviluppo della vita nel mare dalle origini e mi ha personalmente suggerito una riflessione su quanto, nonostante il nostro pianeta sia composto per il 70% da acqua, l’oceano sia uno dei luoghi meno esplorati dall’uomo.

Per quanto riguarda i dintorni di Hull, York è fra le tappe più gettonate. Per chi fosse un fan de “I pilastri della terra” di Ken Follett o per chi fosse un amante dell’architettura gotica, la cattedrale di York (e non solo) è un motivo in più per visitare l’omonima città. Questa struttura, costruita fra il 1220 e il 1480, è considerata la chiesa medievale più grande d’Inghilterra e sono rimasta meravigliata dalla sua bellezza. Se non siete inclini a questi ambienti potete consolarvi con una passeggiata nella Shambles, strada medievale che esiste da quasi 1000 anni, dove lo shopping e il buon cibo ne fanno da padroni o visitare la famosa cioccolateria artigianale. York inoltre organizza diverse manifestazioni dove street food, artisti di strada e musica dal vivo non mancano mai.

Vuoi trascorrere una giornata diversa dal solito ma non sai dove andare? Lo Yorkshire Sculpture Park(YSP) fa al caso tuo: opere di artisti del calibro di Ai Weiwei, Henry Moore e David Nash popolano questa immensa galleria d’arte all’aria aperta situata nel West Bretton. A mio parere l’autunno non è la stagione migliore per visitare il parco (causa vento freddo e fango) ma devo dire che i colori tipici di questa stagione in contrasto con delle distese verdissime hanno reso questa visita outdoor ancora più suggestiva. Il parco ospita anche diverse specie animali e fra le opere d’arte non è affatto raro imbattersi in oche, anatre e pecore.

La Guy Fawkes night o la Bonfire night è una delle più antiche feste inglesi. Il 5 novembre è una giornata nota a tutti in Gran Bretagna poiché viene commemorato il fallimento della congiura contro Giacomo I d’Inghilterra nel 1605, con falò e fuochi d’artificio. Questo evento viene celebrato un po’ dappertutto, ho quindi optato per Beverley, una cittadina poco lontana da Hull ma molto caratteristica. Sono stata fortunata perché è stata una notte serena, che ha permesso di ammirare il falò (circa 3-4 metri) con la luna e i fuochi d’artificio come sfondo. Giostre, tiro a segno, van che offrono bevande calde e hot dog hanno fatto da contorno.

Per ora è tutto, solo un’ultima cosa: winter is coming!!!

Related Post

Lascia un commento

также читайте

у нас

там