Erasmus 2018, dall’Europa 2,7 miliardi per scuola, formazione e sport

ottobre 26th, 2017
Erasmus 2018, dall’Europa 2,7 miliardi per scuola, formazione e sport
Università
0

Pubblicata ieri la nuova Call 2018 per l’Erasmus Plus con un budget di 2,7 miliardi, 200 milioni in più rispetto al 2017 (+8%). E nei progetti del settore istruzione e mobilità europea viene sempre data maggiore attenzione alle competenze digitali e all’integrazione. L’ prevede diverse novità, tra le quali anche “ErasmusPro”, iniziativa per la mobilità a lungo termine degli allievi dell’istruzione e formazione professionale, e nuove possibilità per gli studenti universitari di svolgere tirocini e stage per lo sviluppo delle cosiddette “digital skills”, le conoscenze digitali. A partire da questa call, poi, oltre ai partenariati per l’innovazione e a quelli per la diffusione delle buone pratiche, saranno finanziati anche quelli fra scuole: gli istituti, spiega Bruxelles, potranno candidarsi per partenariati incentrati sullo scambio e la mobilità degli alunni, dei docenti e del personale scolastico.

https://.com/europainitalia/status/923142361017978880

Le procedure di candidatura e gestione di questi progetti saranno più semplici, sottolinea ancora la Commissione Ue, a misura di scuola, in modo che ciascuna scuola possa gestire il proprio budget. Come nelle precedenti edizioni, anche questo bando sarà particolarmente attento ai progetti che promuovono l’integrazione sociale – rifugiati e migranti in particolare – e la prevenzione della radicalizzazione. Il bilancio è suddiviso tra i diversi interventi: 2 miliardi e 253 milioni di euro per istruzione e formazione, 188,2 milioni per la gioventù, 12 milioni per le azioni Jean Monnet (corsi di studio sull’integrazione europea), 37, 4 milioni per lo sport. Un totale di 2 miliardi e 490 milioni al quale vanno aggiunti i costi di gestione delle agenzie nazionali che fanno arrivare il pacchetto a 2,7 miliardi.

Qualsiasi organismo attivo nei settori dell’istruzione e della formazione può candidarsi a ottenere i finanziamenti di Erasmus , presentando le proposte secondo il calendario delle scadenze indicato dalla Commissione Ue nel testo della call pubblicato in Gazzetta. Le domande potranno essere inoltrate on line sui siti delle o su quello dell’. Tutte le informazioni sono contenute nella Guida del programma disponibile sul sito di .

Leggi anche:

Formazione, un modello sociale Nel corso della riunione del "Tavolo sulla Formazione", svoltasi a Palazzo Chigi con i rappresentanti delle Regioni e le Parti sociali, il Ministro Sa...
Una settimana in Polonia tra Cracovia, Varsavia e ... Con l'arrivo del freddo, inizia anche il periodo delle gite Erasmus. ESN, Erasmus Student Network, l'organizzazione no profit degli studenti Erasmus, ...
Erasmus in Spagna: Valencia ”Terra dei fiori... Un sole caldo e luminoso, un venticello di un'estate che sembra non terminare mai, la luce del tramonto illumina i fiori e ci regala sfumature pittori...
Erasmus Stories: il filo diretto con l’Itali... Il viaggio è stato da sempre una tappa fondamentale per ogni studioso fin dall'epoca antica. E diventa ancora più importante oggi in un mondo sempre p...

Lascia un commento