Le 15 città migliori in cui fare l’Erasmus

settembre 29th, 2017
Le 15 città migliori in cui fare l’Erasmus
Università
0

Da quando è stato istituito, nel 1987, il programma Erasmus ha fatto viaggiare milioni di studenti ed è riuscito a coinvolgere più di 30 Paesi e qualche migliaia di istituzioni universitarie. Dallo scorso anno, poi, il programma si è allargato a tutti gli altri continenti: non solo Europa, dunque, ma tutto il mondo a disposizione! Se foste indecisi sulla meta da scegliere, ecco 15 idee per altrettante città in cui trascorrere uno dei periodi più entusiasmanti della vostra vita!

Edimburgo

Festival, musei, ma anche istruzione di qualità: da Edimburgo potete stare certi di tornare con un bel ‘bagaglio culturale’, come si dice in questi casi. Molto famosa è infatti la sua Università, uno dei centri più antichi di Scozia e tra i più grandi di tutto il Regno Unito, oltre che ai posti alti dei ranking sull’istruzione. Qui hanno studiato diversi personaggi famosi, tra cui il poeta scozzese Sir Arthur Conan Doyle, vulcanico creatore di Sherlock Holmes. E sempre qui, per gli studenti dei giorni nostri sarà possibile vivere sei mesi da sogno tra sport center con iscrizione pressoché gratuita, corsi di lingua compresi nel piano di studi e una vita da campus che in Italia, oggettivamente, possiamo quasi per certo soltanto immaginare!

Copenhagen

Tra le prime cinquanta università del mondo secondo la classifica Arwu, c’è anche quella di Copenhagen, grazie alla sua struttura all’avanguardia e alla qualità delle ricerche effettuate all’interno della sua sede. Nonostante la maggior parte dei corsi sia in lingua danese, ve ne sono molti in inglese (e perfino in tedesco). La città, poi, è una meraviglia (qui trovate le attrazioni più importanti). Niente paura, dunque: partire a studiare per la Danimarca potrebbe essere la scelta giusta, grazie all’efficienza del sistema nordico e al meltin pot per cui non è proprio possibile sentirsi ‘stranieri’!

Lund

La metà degli abitanti di Lund sono studenti: questa notizia potrebbe essere sufficiente per fare immediatamente i bagagli e partire per un Erasmus a Lund. Ma se non vi bastasse, bisogna aggiungere che questa città svedese è talmente famosa per la sua università da essere stata soprannominata ‘città delle idee’. Secondo il ranking 2014-15 della classifica QS World University Rankings è al 60esimo posto, prima tra le università svedesi: provare per credere!

Dublino

Centro principale dell’istruzione irlandese, Dublino può contare su ben tre università. La più antica è la University of Dublin, il cui college è il celeberrimo Trinity, istituito ai tempi di Elisabetta e oggi tra i 70 istituti al mondo sempre secondo il ranking QS World University. Ad essa se ne aggiungono altri due (la National University of Dublin e la Dublin City University: il bello, qui, è che le facoltà sono tutte all’interno degli stessi college, dunque la possibilità di socializzare e stringere amicizie è molto più alta che altrove. E volete mettere bere una Guinness o una Kilkenny al termine di una lunga e faticosa giornata di studi?

Utrecht

Con i suoi canali, le biciclette a ogni angolo, l’architettura maestosa, Utrecht è una delle perle d’Olanda. E l’università che ne anima la vita, con i suoi 30mila studenti, è il più grande ateneo di tutti i Paesi Bassi: se non vi bastasse, tenete conto che qui tutti parlano inglese alla perfezione, sarà difficile trovare un alloggio quindi vi consigliamo di giocare di anticipo, l’università è organizzata alla perfezione e che ad andare su due ruote col ghiaccio…si può sempre imparare!

Oslo

Tra i sistemi educativi più meritevoli d’Europa c’è quello norvegese: non solo qui si vive meglio, insomma, ma si studia anche meglio! L’Università di Oslo, a due secoli dalla sua fondazione, accumula primati su primati, grazie all’eccellenza dei suo i centri di ricerca e all’ampia gamma dei corsi, la maggior parte dei quali sono svolti in lingua inglese. L’avanguardia del campus della ‘UiO’ stupirà anche i più scettici: se siete stanchi della burocrazia e delle attese, potrebbe essere la destinazione adatta ai vostri sei mesi da studenti Erasmus!

Gent

Non solo Bruxelles, ma anche Gent: quando si parla di istruzione, in Belgio fanno davvero sul serio. Capoluogo delle Fiandre Orientali e museo a cielo aperto dell’architettura gotica e rinascimentale, la città è una piccola bomboniera tutta da vivere: i trasporti sono ottimi, tutti si muovono in bicicletta, il ritmo è decisamente più rilassato rispetto alla frenesia delle grandi città e l’università è letteralmente invasa dagli studenti di tutta Europa. Partire italiani, ritornare europei: sarà questa la conquista più grande che farete in Belgio!

Berlino

Serate universitarie, escursioni dentro e fuori dalla Germania, party ogni sera e, soprattutto, una città meravigliosa da scoprire: questi e altri i motivi per cui scegliere Berlino come città per l’Eramus. Tra le mete universitarie più quotate della capitale tedesca c’è la Humboldt-Universität zu Berlin, l’istituto più antico dei quattro in città. Qui si sono laureati nientemeno che Friedrich Engels, Karl Marx e Georg Hegel: solo a sentirla nominare ci si potrebbe sentire un po’ più ‘filosofi’!

Bruxelles

Tra le mete Erasmus per eccellenza c’è Bruxelles: simbolo europeo per antonomasia, in questa città che parla sia francese che fiammingo (oltre all’inglese) la condivisione di valori e punti di vista diversi è all’ordine del giorno. Qui hanno sede diversi istituti, tra cui l’Ulb (università francofona), la Vub (università fiamminga) e la Cambre dedicata agli studi di architettura, senza contare che il Belgio, trovandosi al centro della cartina geografica dell’Europa, è il Paese perfetto da cui partire alla scoperta del vecchio Continente, a maggior ragione durante l’Erasmus. Inoltre, a pochi chilometri dalla capitale, c’è Leuven, che con la sua Katholieke Universiteit è una delle mete preferite dagli studenti di tutto il mondo: sceglietela e non ve ne pentirete, ve lo diciamo per esperienza!

Lille

Una delle città più vive di tutta la Francia è Lille, che grazie ai suoi poli universitari, oltre alle business school e a diversi altri enti di formazione, è una ville fortemente votata alla vita universitaria. Quanto a istituti, infatti, c’è solo l’imbarazzo della scelta tra le diverse , una delle quali è statale e parecchio antica (la sua fondazione, infatti, risale al 1560): confrontate i piani studio e andate alla scoperta di una delle città più suggestive del Nord Europa!

Alicante

Relativamente giovane rispetto alle istituzioni elencate finora, l’Università di Alicante, nata soltanto nel 1979, è in realtà tra le più rodate e frequentate da studenti fuori sede. Qui, infatti, si può scegliere tra oltre 70 dipartimenti universitari che spaziano dalle scienze sociali alla giurisprudenza fino alle materie più ‘classiche’. Senza contare che il campus in cui ha sede è tra i più evoluti nel suo genere e offre agli studenti servizi impensabili in Italia, come la posta, le banche, centri sportivi e diverse altre comodità!

Padova

Tra le migliori università in Italia c’è l’Università degli Studi di Padova che non solo vanta ottimi punteggi nelle graduatorie, ma anche una certa storia: la sua fondazione, infatti, risale al 1222 e qui insegnò niente meno che Galileo Galilei. In tempi più recenti, l’Ateneo si è distinto soprattutto per l’insegnamento di certe discipline, tra cui Economia, Agraria e Psicologia. Al di là dei punteggi, Padova è spesso scelta dagli studenti italiani perché è a portata di macchina, per le dimensioni ridotte che ne fanno una città a misura di studente, senza contare il clima giovane che vi si respira: oltre alla qualità degli insegnamenti, non mancheranno mai degli ottimi spritz!

Valencia

Antichissima, con più di 500 anni alle spalle, l’Università di Valencia si inserisce a buon diritto nella lista delle università più antiche d’Europa. La tradizione studentesca, dunque, è talmente radicata, da far sentire immediatamente a casa qualsiasi allievo straniero. Alla storica ‘Universidad Literaria’ si è aggiunta di recente anche quella Politécnica, con un focus sugli studi scientifici e tecnologici. Se non bastasse, c’è anche un istituto privato e diversi sono gli enti culturali e formativi con i quali arricchire il proprio percorso di studi. Se si considera anche che la città è bellissima, alla domanda “Siete pronti a partire?” c’è una sola risposta: “Claro que sì!”.

Lisbona

Clima mite, costo della vita sostenibile, miradouros con vista mozzafiato dai quali osservare la città alla sera: la città di Lisbona è un mix perfetto tra le qualità care agli studenti di tutta Europa. Chi fa rientro da un semestre o da un anno di studi qui, torna inevitabilmente un po’ cambiato: che scegliate la Università classica, la Nuova Universitào quella Tecnica, la ‘vida portuguesa’ spensierata vi entrerà nel cuore per sempre!

Murcia

Tra le città più giovani di tutta la Spagna c’è senza ombra di dubbio Murcia: grazie alla presenza di ben tre Università (Espinardo, Mercede e Ucam), l’età media è davvero molto bassa e tutto sembra fatto a misura di studenti. Il costo della vita è decisamente inferiore rispetto a quello italiano e l’atmosfera ben più effervescente: el sabor del vostro semestre nel cuore della Spagna del Sud vi conquisterà!

 

 

 

Related Post

Lascia un commento

посмотреть

читать далее

ссылка