La Maturità dei Vip – Maddalena Corvaglia: “Seminate tutto l’anno e pazienza. I frutti arriveranno”

maggio 31st, 2016
La Maturità dei Vip – Maddalena Corvaglia: “Seminate tutto l’anno e pazienza. I frutti arriveranno”
Maturità
0

Della maturità conserva un ricordo piacevole, nonostante il greco come seconda prova, il caldo e i libri pieni di sabbia. Maddalena Corvaglia racconta così la sua maturità classica e il “caos” nell’anno della riforma in cui vennero introdotte tutte le materie all’orale

Come hai vissuto il tuo esame?

E’ stato veramente faticoso. Ho sostenuto la maturità nel 1999. Per la prima volta si dovevano portare tutte le materie. Sin dall’inizio dell’anno scolastico io e i miei compagni di classe eravamo terrorizzati all’idea di quello che ci aspettava. La parola esatta per descrivere la situazione in cui eravamo costretti a studiare è: caos.

Che tipo di diploma hai conseguito?

Maturità classica. Ricordo il mio disappunto quando venni a sapere che la seconda prova scritta sarebbe stata greco. Di certo non era la mia materia preferita. Ma mi sono dovuta rassegnare, ho studiato moltissimo e alla fine sono stata premiata per il mio impegno.

In altre parole, la preparazione ha richiesto grandi rinunce per una ragazza di 18 anni?

Direi di sì. Ma non mi sono persa d’animo, nonostante il caldo torrido tipico del mese di luglio, non ho rinunciato ad andare al mare e infatti i miei libri erano sempre pieni di sabbia. Questo mi permetteva di alleggerire un po’ la tensione.

Studiavi da sola o con i tuoi amici?

Sono sempre stata individualista. Durante tutti gli anni di liceo mi sono quasi sempre applicata da sola. Per l’esame di maturità, invece, ho studiato con una mia amica. Ripetere insieme ci permetteva di memorizzare più facilmente, e se una delle due aveva difficoltà a capire qualcosa, l’altra correva in suo aiuto.

Greco non era tra le materie più amate, quali erano allora le tue preferite?

Ho sempre avuto una predilezione per le materie umanistiche e in particolare per la filosofia, la letteratura italiana e anche la storia. Se ad esempio mi chiedi quali siano state le domande su geografia astronomica, ho il vuoto più totale. Ma la tesina la ricordo bene.

Quali argomenti avevi scelto?

Adorando la filosofia e avendo interesse per i filosofi del pessimismo, portai Schopenhauer, Nietzsche, ma anche Pascal, Freud per poi collegarmi con Leopardi e Montale. Fu una grande soddisfazione quando il commissario esterno di filosofia si complimentò con me, dopo venti minuti ininterrotti d’interrogazione.

Un consiglio agli studenti?

Iniziare a studiare sin da settembre e non aspettare l’inesorabile momento della prova finale. Bisogna seminare durante tutto l’anno e poi i frutti si vedono, basta avere un po’ di pazienza.

L’intervista a Maddalena Corvaglia è stata tratta dalla Guida alla Maturità 2004, edita dal dell’Università

LEGGI ANCHE:
MATURITA’ DEI VIP – le nostre interviste:
La Maturità dei Vip – Rocco Hunt: “Non abbiate paura di cambiare città”
La Maturità dei Vip – Lodovica Comello: Immaginate i prof. in mutande, funziona sempre
La Maturità dei Vip – Elisabetta Canalis: “La notte prima degli esami? Non la ricordo!”
La Maturità dei Vip – Ascanio Celestini: “La scuola? Un’esperienza politica”
La Maturità dei Vip – Cristiana Capotondi: “Il mio esame? Una corsa campestre”
La Maturità dei Vip – Ilaria D’Amico – “Non dimenticherò mai quel 3”
La Maturità dei Vip – Maddalena Corvaglia: “Seminate tutto l’anno e pazienza. I frutti arriveranno”
La Maturità dei Vip – Dario Fo: “Ragazzi, ribellatevi alla mediocrità!”
La Maturità dei Vip – Neri Marcorè: “Serietà e spensieratezza, così ho superato l’esame”
La Maturità dei Vip – Edoardo Leo – “Sappiate scegliere e se necessario formatevi da soli”
La Maturità dei Vip – Claudio Santamaria: “Guardate il vostro esame dall’alto”
La Maturità dei Vip – Silvio Muccino: “Mi salvai commuovendo la commissione”
La Maturità dei Vip – Tania Cagnotto: “L’esame di maturità? Ero più agitata che alle olimpiadi”
Maturità: il video di Gianni Morandi per gli studenti

Lascia un commento