“L’abolizione del numero chiuso è un azzardo: mancano spazi e strutture per tutti”

maggio 22nd, 2014

test medicina

Un azzardo. Non basteranno né le aule né i docenti. Un salto nel buio, perché si rischia di far perdere un anno agli iscritti. Dalle Università toscane si leva un coro di no contro l’annuncio del ministro dell’istruzione Stefania Giannini, che vorrebbe abolire il numero chiuso a Medicina.

 

Facciamo qualche esempio: per gli Atenei è soprattutto una questione di numeri. A Firenze, al test di aprile erano presenti 2.150 candidati per 330 posti. Abolire il numero chiuso senza investimenti rischia di essere un passaggio suicida. Aule e professori, infatti, bastano a malapena a garantire la didattica a poche centinaia di matricole, per migliaia sarebbe impossibile. Dove studieranno? Dove faranno lezione? Dove si sosterranno gli esami e quante settimane potranno durare?

“Il ministro vuole il modello francese, che prevede una selezione durissima alla fine del primo anno? – chiede Corrado Poggesi, capo di Medicina sperimentale clinica. Bene, solo che lì hanno adeguato le strutture e riorganizzato anche tutti gli altri corsi, dando un’alternativa al 70 % dei ragazzi che viene bocciato”.

“Con il modello francese più che una selezione sarà una decimazione alla fine del primo anno: insomma, si rischia solo di far perdere un anno agli studenti”.

Critico anche il rettore dell’Alma Mater, Ivano Dionigi: “Non vorrei che una bella idea si trasformasse in una contraddizione che si scarica a livello locale sugli Atenei, già alle prese coi tagli al Fondo di finanziamento ordinario. Al cambiamento si vada, ma prevedendo e provvedendo a tutte le conseguenze” –avverte Dionigi. I numeri, insomma, parlano chiaro: “L’Alma Mater ogni anno fa i conti con 3.000 aspiranti medici, ma docenti, lavoratori, strutture e fondi sono già al limite per sostenerne 420”. Dove studieranno, insomma, i futuri medici? Negli stadi?

 

LEGGI ANCHE

Il test di medicina non è stato abolito

 

Test d’Ingresso, ecco le assegnazioni: cosa significa “assegnato” e “prenotato”?

Graduatorie Test Medicina, ecco i risultati ufficiali: crolla la soglia d’ingresso

Pubblicate le graduatorie del Test di Veterinaria

Test d’ingresso – Ecco la graduatoria di Architettura: si passa con 29,80 punti

RN

Related Post

Lascia un commento