La scelta, il viaggio, internet. Tre laboratori a Milano

maggio 17th, 2012

Il dell’Università insieme alla Regione Lombardia organizza a Milano una serie di laboratori interattivi per giovani e famiglie all’interno degli ostelli della gioventù .

Gli incontri si svolgeranno in tre diversi ostelli recentemente ristrutturati e pronti ad ospitare giovani e famiglie. Di seguito il programma degli incontri:

L’altro sono io: viaggiare per conoscere se stessi

mercoledi 30 maggio Ostello AIG Piero Rotta Milano
dalle ore 10.00 alle 14.00

Il viaggio rappresenta una dimensione fisica, emotiva e cognitiva di forte valenza per uno sviluppo armonico della nostra personalità. Spostarsi dal proprio habitat naturale e confrontarsi con culture diverse dalla propria, ci consente di intraprendere un viaggio di formazione dal quale ne usciremo maturati e con prospettive nuove. L’altro sono io si propone di “giocare” con stereotipi e conoscenze sommarie su culture e popoli vicini e lontani con lo scopo di attivare meccanismi di riflessione e di apertura che renderanno la permanenza all’estero un’esperienza di vita in senso lato.

Internet e famiglie: scontro o incontro generazionale?

giovedì 31 maggio Ostello La Cordata Milano
dalle ore 10.00 alle 14.00

Cultura digitale e analogica a confronto. Quale il ruolo di Internet nell’apprendimento, nell’informazione e nelle relazioni sociali? Bit o relazioni umane da coltivare? Quesiti radicati nella nostra attuale quotidianità che ci pongono ed impongono una gestione consapevole del cambiamento antropologico in atto. Facebook, , myspace, che significato hanno per genitori e figli? Come avvicinare due mondi solo apparentemente distanti? Il dialogo reciproco, l’analisi degli ostacoli nella comunicazione facilita la comprensione l’arricchimento reciproco.

“Raccontami la tua scelta”

venerdì 1 giugno Ostello Olinda Milano
dalle ore 10.00 alle 14.00

Il laboratorio costituisce uno spazio aperto di riflessione per genitori e figli sulle complesse dinamiche che accompagnano i delicati momenti di scelta e sul ruolo che la famiglia di origine può avere sul destino lavorativo dei figli. La ricostruzione, attraverso lo strumento della narrazione, di una dimensione di senso, consentirà di aprire il dialogo e il confronto autentico sul tema della scelta.

Scarica la locandina
Per prenotazioni scrivere una mail a [email protected]

Lascia un commento