Orientare la scelta

febbraio 25th, 2010

Scegliere l’Università vuol dire indirizzare il proprio futuro. Un scelta importante che ha bisogno di un aiuto. Per questo è nato l’appuntamento annuale con “Porte Aperte, giornata di orientamento” organizzato dal’ Università Federico II di Napoli nel complesso di Monte Sant’Angelo, giunto alla sua ottava edizione.

“Cerchiamo di dare consigli e informazioni per aiutare gli studenti a fare la scelta giusta” ha detto il professore Verolino, direttore di Sof-tel, che ha aperto la conferenza presentando le 13 facoltà dell’Università Federico II, suddivise in 3 poli. Ogni facoltà con il proprio stand ha potuto fornire agli studenti informazioni più specifiche.
Nella sala conferenze, letteralmente gremita, i problemi acustici hanno reso più difficile il compito degli organizzatori che hanno sottolineato l’importanza di un corso di 15 giorni di preparazione ai test di ingresso che in alcune facoltà sono molto selettivi. I corsi saranno riservati a un numero limitato di studenti (1500 per ogni Polo).

Proprio il presidente del Polo delle Scienze e delle Tecnologie Massimo D’Apuzzo ha parlato dell’importanza di una scelta libera e consapevole.
Luciano Mayol, presidente del Polo delle Scienze e delle Tecnologie per la Vita ha invece sottolineato l’importanza per ogni studente di assecondare le proprie attitudini per cercare di rendere al meglio durante l’intero corso di studi. “Ci sono stati grandi cambiamenti negli ultimi anni – ha detto il professore Francesco Santoni per il Polo delle Scienze Umane e Sociali – ma l’impostazione classica rimane alla base dell’Università”.

“Per orientare al meglio gli studenti abbiamo deciso di arrivare nelle oltre 380 scuole della Campania anche via internet – ha precisato Verolino – Abbiamo predisposto video e una radio per comunicare in maniera più rapida e chiara possibile”.

Il Professore De Menna ha chiuso l’incontro spiegando che la “consapevolezza della scelta è un elemento fondamentale per lo studente. Solo conoscendo bene quello che ci si appresta ad affrontare sarà possibile evitare errori che potrebbero caratterizzare tutta la vita”.

Giuseppe Porcelli

Lascia un commento