Perugia, al via una mobilità più sostenibile

marzo 19th, 2009

perugiaok.pngNon sarà una metropoli, ma anche la città di Perugia sente la necessità di vivere al meglio l’ambiente e migliorare la mobilità. Con questa finalità diventa ancora più stretta la collaborazione tra Università degli Studi e Comune di Perugia, che stamani hanno dato il via alla cooperazione sul fronte della mobilità sostenibile.

È stato così siglato un protocollo d’intesa – tra il Magnifico Rettore Francesco Bistoni e il Sindaco Renato Locchi – che punta a rendere più stabile e continuativa la collaborazione tra i due enti. Favorire lo sviluppo e l’uso di mezzi a minore impatto sull’ambiente, intraprendere la sensibilizzazione di dipendenti e studenti dell’Ateneo con proposte di azioni concrete nella mobilità sono solo alcuni dei punti presenti nel protocollo.

“Questo è un accordo importante – ha sottolineato il professore Bistoni – perché sviluppa un rapporto già intenso con il Comune di Perugia e potrà dare ulteriori risultati a beneficio di tutta la città. L’Ateneo, inoltre, sarà in grado di fornire un contributo di qualità nell’organizzazione della mobilità mettendo a disposizione le proprie professionalità e competenze scientifiche”.

Oltre a promuovere una mobilità sostenibile, l’accordo prevede anche un sostegno alla ricerca scientifica con studi mirati ad approfondire gli effetti negativi prodotti dalle attuali abitudini nella mobilità sulla salute. Una ‘lettura’ pienamente condivisa dal Sindaco Locchi che ha ricordato la solidità dei rapporti con l’Università che hanno dato risultati concreti.

“La collaborazione con la – ha sottolineato Locchi – ha contributo a diminuire l’inquinamento acustico provocato dal rumore del minimetrò. L’intesa odierna è di grande spessore soprattutto perché formalizza il ruolo dell’Università nella città. Sono infatti gli studenti e il personale dell’Ateneo i maggiori fruitori dei servizi pubblici del Comune. Una maggiore consapevolezza sull’uso dei mezzi pubblici di trasporto, grazie a questa intesa, – ha concluso Locchi – potrà contribuire a migliorare l’ambiente e quindi la qualità di vita a Perugia”.

L’accordo è immediatamente esecutivo e, dopo una prima fase di studio e di valutazione si procederà alla formulazione di proposte operative con l’obiettivo di introdurre criteri di razionalizzazione nell’organizzazione della mobilità cittadina.

Lascia un commento