Viaggio nel mondo dei Master:
Una decisione da ponderare

dicembre 26th, 2008

dubb.bmpEcco un utile vademecum per affrontare al meglio la scelta del Master. Nella nostra Guida in edicola troverete tutte le informazioni per muovervi con disinvoltura in un’offerta sterminata.

Non scegliete un master solo perché è quello più in auge, è quello che frequenterà il vostro migliore amico, è quello che tutti dicono essere il migliore ma a voi non convince…

Ricordate quando avete scelto che scuola superiore frequentare? E quando avete deciso di proseguire gli studi iscrivendovi all’università? Siete tra i pochi fortunati che non si arrovellano sulle scelte formative fatte o siete membro del club dei “Ah, potessi tornare indietro: chi me l’ha fatto fare di studiare x? Se avessi scelto y avrei fatto meglio”?

Nel primo caso saltate pure la lettura delle prossime righe, nel secondo caso fermatevi invece a riflettere e chiedetevi: voglio davvero ripetere lo stesso errore? E per evitarlo non resta che capire da dove nasca il bisogno di frequentare un master. Vi sentite davvero carenti professionalmente o, in difficoltà nella vostra ricerca attiva del lavoro, preferite rintanarvi nel rassicurante grembo di un’aula scolastica?

“Non scegliete un master come ‘area di parcheggio’ in attesa di un’occupazione qualunque” raccomanda Elio Borgonovi, docente alla Bocconi e consigliere membro del direttivo dell’Asfor. Se sorretti solamente da questa motivazione è probabile che non mettiate davvero a frutto l’esperienza del master e che ne ricaviate solo altra frustrazione da aggiungere a quella già accumulata. Se invece la scelta di impegnarsi in un master nasce da un desiderio autentico di formarvi, ne affronterete il percorso con l’atteggiamento di apertura al nuovo e il desiderio di apprendimento giusti.

L’esperienza insegna
Assodato questo, non vi resta che raccogliere informazioni dettagliate sui diversi master universitari o privati: non accontentatevi di dati incompleti, evasivi o altro. Confrontatevi con gli amici, sfruttate il web alla ricerca di persone che hanno fatto scelte simili alle vostre in passato.

Chiedete, chiedete, chiedete! È vostro diritto avere tutte le informazioni necessarie per scegliere un master con la consapevolezza di cosa potete aspettarvi (relativamente alle modalità formative, ai docenti, alle aziende coinvolte negli stage, al tasso di occupazione degli ex corsisti) e di quanto dovete investirci (in termini di studio, tempo, denaro). Solo così potrete fare una scelta che nei prossimi anni non vi faccia pensare: “Ah, potessi tornare indietro…”.

Related Post

Lascia un commento